CONSIGLIO COMUNALE DEL 28 LUGLIO 2016

29 luglio 2016

 

Nella seduta consiliare di giovedì 28 luglio si è completata la procedura di elezione delle Commissioni consiliari per la nomina dei Presidenti e Vicepresidenti della prima commissione (Affari Generali e Istituzionali)  e della seconda commissione (Controllo e Garanzia)

All’esito dello scrutinio sono risultati eletti, alla 1° Commissione Permanente: il Presidente nella persona del dott. Gennaro Mauro (Uniti si Vince) con vice presidente Diana Trombetta (Lega Nord), mentre alla seconda Commissione Permanente  sono risultati eletti: quale Presidente  il Dott. Cristiano Mauri (Lega Nord) e Vicepresidente l’avv. Carlo Rufo Spina.

Conclusa la composizione degli organismi consiliari si è, ora, in attesa della relazione di inizio mandato che il Sindaco, dopo quasi due mesi, dalla elezione non ha ancora presentato.

Speriamo che, almeno su questo, il Sindaco non arrivi all’ultimo consiglio comunale utile per consentire un costruttivo confronto con l’opposizione.

Responsabilità e diligenza amministrativa vuole che il programma venga presentato nel più breve tempo, ma questa Amministrazione fa eccezione e, nonostante, si siano già svolti quattro Consigli comunali il Sindaco continua a rimanere silente.

Dopo il voto sulle Commissioni la seduta consiliare è proseguita con l’approvazione, col solo voto della maggioranza – voto contrario della Lega Nord – delle delibere di variazione di bilancio.

Dalla relazione dell’Assessore al bilancio è emerso che Rimini è un comune ricco se è vero, come è vero, che sono stati esposti in bilancio, da riscuotere, oltre € 14,5 milioni  per sanzioni amministrative.

Sul punto il Capogruppo Marzio Pecci è intervenuto duramente contro la politica sanzionatoria, perseguita anche dalla attuale maggioranza, volta, sempre, a punire il cittadino “perbene” ed ignorando la marea di venditori abusivi, anche stanziali, che praticano indisturbati l’attività.

Marzio Pecci ha poi proseguito l’intervento chiedendo di promuovere, senza ritardo, una politica volta a ridurre la spesa comunale ed il carico fiscale che, in questo periodo di crisi, grava pesantemente sulle tasche dei cittadini riminesi.

Annunci

Sanzioni comune di Rimini … l’autovelox rende!

28 luglio 2016

La politica repressiva del Comune di Rimini, svolta nei confronti degli utenti della strada e dei cittadini, che esercitano legittimamente la propria attività, ha “fruttato” alle casse comunali la somma di € 14.615.876,24 cioè 100,00 € ogni cittadino (bambini ed anziani compresi).

Il Sindaco ha iscritto, in bilancio, la somma quale frutto per la lotta alla inciviltà ….. credo che ciò non sia giusto perché Rimini è città di cittadini civilissimi. Per me è solo volontà di fare cassa in modo subdolo!

 


LEGA NORD RIMINI: costituito il Comitato del NO al Referendum

27 luglio 2016

Lunedì sera, alla presenza del sen. Roberto Calderoli, già Ministro delle riforme istituzionali nel governo Berlusconi II, la Lega Nord Rimini ha promosso il Comitato del NO guidato dal dott. Oscar Fabbri.
L’ex Ministro delle Riforme ha confermato che ancora non si conosce la data della consultazione e che nel Paese, pur nel silenzio della maggioranza di governo, il “sorpasso” dei “NO” è esploso nel momento in cui il Presidente del Consiglio ha dichiarato che in caso di sconfitta del SI si sarebbe dimesso.
Il senatore Calderoli è entrato nel merito della riforma costituzionale voluta dal Governo Renzi per confermare che la riforma rischia di portare il Paese verso la deriva democratica perché verrebbero a mancare i giusti contrappesi che i Padri Costituenti vollero con la indipendenza dei poteri: legislativo, esecutivo e giudiziario.
Per quanto riguarda il risparmio di risorse queste sarebbero di soli 45 milioni a fronte dei 500 milioni che lo Stato, annualmente, spende per il Senato, esattamente quanto spende in tre giorno per ospitare i clandestini.
Da Rimini e dalla Romagna, con la Lega Nord, parte la battaglia per il NO alla Riforma truffa di Renzi anche se i media e la stampa locale hanno taciuto l’avvenimento.


RIUNIONE DELLA I° COMMISSIONE AFFARI GENERALI E ISTITUZIONALI DEL 26/7/16

26 luglio 2016

“CIO CHE LA STAMPA AL SERVIZIO DEL SINDACO DI RIMINI NON DICE”

La I° Commissione consiliare del Comune di Rimini “Affari Generali e Istituzionali” si è riunita oggi per deliberare le proposte relative a “Indirizzi per la nomina, la designazione e la revoca dei rappresentanti del comune presso gli Enti, attribuite al Sindaco” e le “Modifiche del regolamento per la gestione dellepartecipazioni societarie del Comune di Rimini”.
Il Capogruppo della Le ga Nord, Marzio Pecci, ha chiesto ad inzio seduta, il rinvio di entrambe le proposte di delibera dato che il Sindaco, a distanza di circa due mesi dalla rielezione, non ha ancora presentato al Consiglio Comunale ed alla città le “Linee di indirizzo” ovvero il programma che intende svolgere durante la consiliatura.
La domanda della Lega Nord non è stata accolta dalla maggioranza.
Uguale sorte ha avuto la richiesta della Lega Nord di includere tra i requisiti soggettivi dei candidati amministratori delle partecipate quello di “non avere procedimenti penali in corso”.
L’esito negativo del voto in Commissione non preclude al gruppo della Lega Nord di presentare l’emendamento in Consiglio Comunale atteso che la battaglia sulla legalità è stato uno dei temi della campagna elettorale di Marzio Pecci che vuole continuare a perseguire durante lo svolgimento del mandato consiliare.