AMMINISTRATIVE RIMINI 2016: Convegno sicurezza 20 febbraio 2016, Relatore GIANNI TONELLI (SAP – SINDACATO AUTONOMO DI POLIZIA)

Il candidato a sindaco Marzio Pecci esprime la piena solidarietà al Segretario del SAP, Gianni Tonelli, che da trenta giorni è in sciopero della fame contro il Ministero degli Interni (Ministro Alfano) che ha la responsabilità di aver debilitato tutto l’apparato delle forze di Polizia e che ha sospeso il dirigente sindacale colpevole di aver mostrato le mancanze dell’apparato in televisione.

La battaglia del Sap ora è anche la battaglia della Lega Nord perché tutto l’apparato della sicurezza dello Stato non può essere indebolito per ragioni economiche.

Sanità, istruzione e sicurezza sono i tre servizi che uno Stato civile deve garantire ai propri cittadini con la massima efficienza indipendentemente dai costi

Calando il problema “sicurezza” nella realtà locale ne esce che Rimini è in grave emergenza criminalità: 26.631 i reati denunciati nel 2014, che piazzano Rimini al secondo posto dopo Milano. I furti sono al primo posto (n. 5.648) e le estorsioni sono aumentate del 40%.

Se questo dato è vero, come è vero, se ne deduce che si sta passando dalla microcriminalità alla criminalità organizzata.

Il candidato Sindaco Marzio Pecci ha, inoltre, affermando che durante il suo mandato

trasformerà Rimini da “città ad alto tasso di criminalità” a “città sicura”.

I cittadini che vivono in una città insicura hanno due possibilità: o si armano oppure invocano l’intervento dell’autorità.

La lega Nord crede nell’intervento dell’Autorità per cui chi amministra ha il dovere di non mollare e di contrastare il fenomeno criminale con durezza, fermezza e determinazione secondo il principio politico della “tolleranza zero”.

La Polizia Municipale, dotata di poteri di polizia giudiziaria, sarà al fianco delle forze dell’ordine per garantire la sicurezza e sarà, per questo, dotata di tutta la tecnologia necessaria per lavorare “in interforze” con lo scambio di dati in tempo reale.

Inoltre sarà previsto un accordo tra Carabinieri, Questura, Guardia di Finanza e Polizia Municipale per stabilire le competenze in caso di problemi di ordine pubblico.

Sarà promosso anche un progetto per educare alla legalità tutti i cittadini, grandi e piccoli, perché questo è il primo antidoto contro la deriva criminale organizzata.

E’ del tutto ovvio che per affrontare il problema della sicurezza occorre eliminare le situazioni potenzialmente criminogene presenti sul territorio quelle del degrado e del disagio, anche mediante la riqualificazione ed il presidio del territorio

In buona sostanza dobbiamo lanciare alla città un messaggio chiaro e forte per dire che, con il candidato a Sindaco della Lega Nord, a Rimini, non si scherza e che la politica degli annunci e degli spot è definitivamente terminata.

A Rimini con Marzio Pecci si rompe il patto di spartizione di potere tra i diversi enti e partiti che hanno bloccato Rimini per oltre venticinque anni e che l’hanno resa insicura.

I cittadini finalmente possono dire “Basta!!”.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: