MEDIACONCILIAZIONE: il Ministro pensa al rinvio?

13 gennaio 2011

Per l’avvocatura italiana il rinvio della entrata in vigore della mediaconciliazione non è provvedimento sufficiente.
Occorre che il Governo abroghi la obbligatorietà ed emani un provvedimento che stabilisca la necessaria presenza dell’avvocato avanti a tutti gli uffici di conciliazione affinché siano garantiti i diritti di tutte le parti.
L’avvocatura italiana poi mette a disposizione ogni energia per elaborare un progetto costruttivo che aiuti a risolvere i gravi problemi che investono il settore giustizia. Per questo chiede, al Ministro, di riaprire il tavolo sulla riforma della giustizia che aveva promesso al Congresso di Genova circa due mesi fa.
Il 14 ed il 15 gennaio gli organi direttivi dell’OUA si riuniranno per completare l’elezione delle cariche interne e per discutere le iniziative che il Ministero di Grazia e Giustizia intende adottare.